Genitorialità ed omosessualità: due parole superflue

Si dovrebbe convenire che, di fronte alla presenza di una grande quantità d’individui irrimediabilmente attratti da persone del loro stesso sesso, quella rappresentazione, che vuole gli omosessuali e le loro unioni al di fuori della natura, sia insostenibile. Costoro appartengono alla comunità umana e sono nella natura in quanto esistenti. Dunque, come sostiene il teologo cattolico Vito Mancuso, poiché la concezione cristiana della vita vuole che ad essa l’amore dia la sua pienezza e compiutezza, tutti i membri della comunità umana debbono poter vivere il loro amore sia nel privato sia di fronte alla stessa comunità, la quale deve all’unione di due individui il pieno riconoscimento sociale e giuridico. Continua a leggere